• VACCINO ANTINFLUENZALE

    Presso la struttura Diagnofisic è disponibile la vaccinazione antinfluenzale.
    La prestazione vaccinale viene effettuata con vaccino tetravalente(protegge da 4 varianti di virus influenzale).

    Prenota ora al numero 02 5510667

Stress da rientro? Ecco cosa fare per combatterlo

Stress da rientro? Ecco cosa fare per combatterlo

Anche la fine delle ferie e il rientro al lavoro possono essere fonte di grande stress. Gli inglesi chiamano “post vacation blues”, quella malinconia e lieve depressione che ci assale dopo le vacanze estive. Cosa si può fare per combattere lo stress da rientro? Lo spiegano gli esperti di I-Medical Center Group.

Ansia, incapacità a concentrarsi, disturbi del sonno, irritabilità: sono tutti possibili sintomi dello stress da rientro, che colpisce tante persone giovani e adulti. «Il ritorno alla routine, il lavoro arretrato che si è accumulato, i problemi quotidiani possono sopraffare e far scattare una depressione- affermano gli specialisti -. Per combattere lo stress da rientro, uno dei consigli è tornare a casa qualche giorno prima, per riprendere le attività quotidiane in modo graduale. Infatti, anche dover correre per “fare le lavatrici”, pulire casa, comprare i libri per la scuola o fare la spesa, possono risultare attività che scatenano attacchi di ansia. Anche la ripresa dell’attività lavorativa non dovrebbe essere traumatica: bisognerebbe evitare di lasciarsi travolgere, e vivere i primi giorni di rientro al lavoro con un atteggiamento di non urgenza».

Un “nuovo inizio” dopo le ferie

Il rientro a casa anticipato rispetto all’inizio del lavoro, può essere l’occasione per fare qualcosa di nuovo: far piazza pulita delle cose vecchie o inutili, realizzare qualche desiderio di cambiamento, iniziare un nuovo hobby o riprendere l’attività sportiva preferita (un’occasione anche per rimettersi in forma dopo gli stravizi delle vacanze). «Nuovi stimoli sono importanti e fissarsi degli obiettivi aiuta a gestire lo stress – continuano gli esperti -. L’importante è porsi obiettivi realmente raggiungibili, magari suddividendoli in tappe e nel lungo periodo. Anche continuare a coltivare la socialità è fondamentale per evitare lo stress da rientro: pranzi o cene con amici favoriscono la convivialità e il relax, magari con la scusa di raccontarsi delle vacanze appena finite».

Stress da rientro, le buone abitudini vanno mantenute

«Quando si è in vacanza aumenta il tempo trascorso all’aria aperta, magari immersi nella natura o dedicandosi alla cultura. Contemporaneamente – continuano gli esperti .- diminuisce quello trascorso fissando schermi di tv, pc o smartphone. Anche questo ci aiuta a rilassarci durante le ferie, anche se magari non ce ne rendiamo del tutto conto. Bisognerebbe mantenere il più a lungo possibile queste buone abitudini che si acquisiscono durante le ferie, soprattutto quella di stare all’aria aperta. La luce del sole, infatti, stimola la produzione di vitamina D e di serotonina, cioè il neurotrasmettitore del buon umore».